FAQ / GUIDA ALL'APPLICAZIONE

FAQ…risposte frequenti alle domande più frequenti!

  • Tutti i colori della Createx sono atossici?
    Oggi il D.L.27 marzo 2006 n.161 indirizza molte aziende verso la ricerca di nuove formulazioni acriliche ed atossiche. La Createx, dalla sua nascita nel 1978, ha sempre incentrato il proprio lavoro sulle migliori formulazioni per questo tipo di colori. L’essere stata fedele alla sua filosofia, premia oggi meritatamente la Createx.

  • Posso mischiare le varie gamme della Createx?
    R: Le gamme Createx Classic, Auto Air e Wicked Colors non dovrebbero essere mischiate fisicamente in quanto di composizione diversa. Se usate in contemporanea, è sempre consigliato far asciugare prima gli strati sottostanti di colore per evitare interferenze. Per assicurare risultati di successo è importante applicare i colori in strati leggeri! No effetto bagnato, che allunga i tempi di asciugatura e rischia di pellicolare.

  • I colori sono pronti all’uso?
    R: Possiamo dire di si, anche se è difficile definire “pronti all’uso” dei colori che vengono usati in mille modi diversi, con la più diversa strumentazione, per dettagli o campiture su svariati materiali. Quindi, per personalizzare al meglio i colori, sono disponibili additivi specifici per renderli perfetti alle vostre esigenze!

  • Esistono cartelle colori originali?
    Richiedendola al rivenditore è possibile acquistarla al prezzo di costo di produzione.

  • Esistono prodotti specifici per la pulizia dell’attrezzatura?
    R: Ci sono due prodotti: il Cleaner ed il Restorer, entrambi non tossici e biodegradabili. Mentre il primo viene versato nella vaschetta del colore e spruzzato attraverso l’aeropenna ad esempio tra un cambio di colore e l’altro, il secondo funziona mediante immersione dell’attrezzatura nel liquido, ed aiuta a sciogliere il colore secco nell’aerografo. Il Restorer è riutilizzabile molte volte in quanto il colore sciolto sedimenta sul fondo. Per entrambi i prodotti, ricordarsi successivamente di risciacquare accuratamente l’aeropenna per evitare interferenze con il colore.

  • Consigli per applicazioni su materiali specifici?
    R: Sulla guida, una colonna è dedicata a pelle e cuoio, tessuti, nail-art, legno e mobili, ceramica e terracotta, superfici rigide non porose…

    Clicca qui per scaricare la guida